logo pianetasci

o

Rottura del legamento

Dopo quelle alle ginocchia le lesioni ai pollici sono le più frequenti, sia nello snowboard che nello sci alpino. In quest'ultima disciplina sono anche chiamate le lesioni del bastoncino.Pollice

Infatti il più delle volte la lesione si crea a seguito di una caduta nel corso della quale la falange del pollice si appoggia violentemente sull'impugnatura del bastoncino, come illustrato nel disegno qui a fianco.

A causa della forte distensione, il legamento che si trova alla base del pollice si lacera. Lo sciatore può rendersi subito conto della situazione, perché prova un forte dolore locale e non riesce ad afferrare bene gli oggetti con la mano, che perde forza nel fare presa con il pollice.

E' meglio non sottovalutare l'incidente perché se non si interviene correttamente le sue conseguenze si protraggono nel tempo . Infatti la lesione non guarisce spontaneamente; o meglio sembra guarire, perché il dolore dopo qualche giorno scompare, ma la presa del pollice risulterà ugualmente compromessa.

La causa è legata a un piccolo tendine dell'adduttore del pollice, che scivola sotto il legamento rotto impedendone la cicatrizzazione.

La soluzione è sempre e solamente chirurgica. Raccomandiamo quindi di farsi visitare immediatamente dopo l'incidente, dato che il il tempo gioca a sfavore. Infatti se si interviene subito, con un intervento chirurgico abbastanza semplice il legamento viene riposizionato nella sua sede naturale; il pollice viene poi mantenuto immobilizzato per 3 settimane e vi è una elevata probabilità di guarigione.

Se invece è passato troppo tempo, il legamento tende a riassorbirsi e occorre trapiantarne uno prelevandolo dalla mano o dal polso. In questo caso l'operazione è più complessa, richiede una immobilizzazione più prolungata e le probabilità di successo sono minori.


Frattura della falange

Lo stesso tipo di incidente può dare però luogo a lesioni di diverso tipo. Può infatti accadere che il legamento resista all'impatto e che la falange si fratturi. In questo caso la cura dipende dal tipo di frattura che si viene a creare, anche se oggi si tende a effettuare interventi chirurgici mini-invasivi e/o a immobilizzazioni.


Fattori concorrenti

In queste lesioni gli elementi maggiormente incriminati sono i laccioli: stringono la mano strettamente al bastoncino e al momento dell'impatto con il terreno la dispongono in modo innaturale. Il consiglio che viene dato più di frequente è quello di impugnare i bastoncini senza infilarsii laccioli, mentre altri consigliano addirittura di tagliarli via.

La strada migliore è quella intrapresa dai produttori di bastoncini, che hanno iniziato a produrre dei nuovi bastoncini nei quali, come per gli attacchi, i laccioli si separano dall'impugnatura in caso di incidente. Può essere interessante visitare il sito italiano dell'azienda tedesca Leki Lenhart GmbH, con una gamma di bastoncini di sicurezza e visionare questo video .