logo pianetasci

o

LE TIPOLOGIE DEGLI SCARPONI

La prima suddivisione da considerare è tra i modelli da Uomo e da Donna. Solo i modelli molto specialistici si possono ancora considerare unisex, ma ormai gli uomini hanno i loro scarponi e le donne i loro.

Questa suddivisone nasce dalla differente morfologia tra i sessi e ormai tutti i produttori presentano il loro assortimento diviso in due. Ovviamente oltre agli aspetti funzionali, anche l'estetica e il design e i colori vengono influenzati da questa suddivisione, come si può vedere nei due modelli Nordica qui a fianco per uomo (nero) e per donna (argento).       

All'interno di questa suddivisione, gli scarponi sono oggi in genere classificati come Race, All Mountain, Piste. Quindi dai modelli per superesperti si va a quelli per la pista e il fuori pista, fino a quelli solo per la pista e per i principianti.

Le differenze non sono da poco. Un modello Race sarà rigido, non molto confortevole, molto reattivo e perdonerà poco gli errori. Quello Piste, specie con Flex basso sarà morbido, molto confortevole, poco reattivo, ma perdonerà di più gli errori.

All'interno di queste classificazioni si trovano anche i modelli con qualche specializzazione, come ad esempio i cosiddetti Freeride, denominazione dove rientra un pò di tutto, dall'uso in neve fresca, negli snow park, nel fun carving, ecc...si tratta in genere di scarponi  con il gambetto un po' più corto e con le suole ammortizzate